Citrix XenDesktop 7.12


Da pochi giorni Citrix ha reso disponibile la sua nuova release della sua nota suite XenApp/XenDesktop. Con questa nuova versione Citrix ha voluto date una forte scossa a quei clienti che, per giuste ragioni, hanno fino ad ora atteso ad effettuare l’aggiornamento delle proprie farm dalla XenApp 6.5 alla più giovane 7.x. Tra le novità inserite in questa nuova release ci sono infatti feature che non stravolgono la funzionalità dei due capisaldi Citrix (XenApp e XenDesktop) ma vanno a tappare mancanze che nella 7.x si sono fatte sentire; tra queste l’importante funzionalità di Local Host Cache (LHC); tale feature consente alle attività di brokering di continuare a lavorare anche quando le normali operazioni sarebbero interrotte a causa della perdita del collegamento con il database del sito. LHC sostituisce la funzione di connessione di leasing ponendosi come soluzione per l’alta disponibilità consigliata per XenApp e XenDesktop. Durante le interruzioni, LHC supporta nuovi utenti e gli utenti esistenti potranno lanciare nuove risorse, così come gli utenti potranno accedere alle risorse pooled senza problemi (desktop condivisi).

Altra funzione, che potrebbe passare in secondo piano ma credo sia molto utile, è la disponibilità di attingere alle informazioni pubblicate dai Director tramite richieste SNMP. Spesso i clienti ci chiedono di poter estrarre queste informazioni tramite sonde di monitoraggio, ma nelle precedenti release non era possibile farlo agevolmente; con questa aggiunta si potranno estrarre facilmente diversi valori, come per esempio il numero di utenti connessi, la presenza di allarmi, numero di virtual machine accese, ecc…

Sono state aggiunte nuove funzionalità anche al ruolo di Storefront; ora è possibile creare più store basati su servizi IIS diversi; ciò permette di poter avere diversi FQDN che puntino alle stesse macchine Storefront, ed evitare quindi di dover predisporre macchine diverse per FQDN diversi. Lo Storefront inoltre, nella release 3.8, si aggiorna per rendersi compatibile con alcune novità delle ultime versioni di Firefox che ha rimosso anch’esso (come Chrome) la compatibilità alle NPAPI (Netscape Plugin Application Programming Interface).

Sono stati inoltre aggiornati, con nuove feature, anche questi altri componenti Citrix:

Citrix Receiver
AppDNA
VDA for Linux (con supporto ad Ubuntu)
Citrix Universal Printer Driver
Per il dettaglio completo delle novità vi consigliamo di leggere la documentazione ufficiale:

https://docs.citrix.com/en-us/xenapp-and-xendesktop/7-12/whats-new.html

Condividi: